Home > Requisiti di rete e di sistema > Requisiti di rete > Architettura di riferimento per le comunicazioni unificate di RingCentral

Architettura di riferimento per le comunicazioni unificate
di RingCentral

Sommario

1. Introduzione

Questo documento illustra l'architettura di riferimento dei servizi per le comunicazioni unificate forniti da RingCentral. Questa architettura può essere utilizzata per conoscere approfonditamente le opzioni relative a connettività di rete, componenti e ridondanza, implementazioni del sito e tipi di terminali. Queste opzioni possono essere selezionate in base ai servizi per le comunicazioni unificate desiderato, alla continuità aziendale e alle infrastrutture di rete di comunicazione già implementate e target.

Il documento può essere utilizzato insieme ai documenti Requisiti di rete MVP e Valutazione della larghezza di banda e della capacità di rete di RingCentral.

2. Specifiche dell'architettura di riferimento

L'architettura di riferimento per le comunicazioni unificate di RingCentral è illustrata nello schema seguente.
 
Questa architettura fornisce una concettualizzazione delle possibili funzionalità distribuite per supportare e realizzare servizi per le comunicazioni unificate MVP (messaggistica, video e voce). Non illustra tutte le possibili funzionalità nei siti aziendali o in termini di connettività al cloud di RingCentral utilizzato in particolari scenari aziendali. I componenti delle reti wide-area e local-area sono indicati per la distribuzione di questi servizi ai terminali, compresi i telefoni fissi e i soft-client.
 
Il cloud di RingCentral Global Office UCaaS nello schema seguente illustra il fornitore di servizi di telefonia Internet (ITSP) e le interfacce dell'operatore PSTN, un controller di sessione di comunicazione, un server media e l'API (Application Programming Interface) del cloud. Ognuna di queste funzioni corrisponde a componenti o punti di accesso di servizio distribuiti e collegati a livello globale.
 
Le interfacce ITSP e PSTN offrono la possibilità di stabilire chiamate vocali con parti esterne al dominio cloud di RingCentral. Il server media facilita la codifica vocale e video e il collegamento dei segmenti di chiamata per le chiamate point-to-point e per le audioconferenze. Il controller della sessione di comunicazione gestisce la registrazione dei terminali e orchestra le sessioni di messaggistica, video e voce. L'API offre la possibilità di estrarre report di cronologia chiamate e qualità e informazioni di fatturazione dal cloud di RingCentral e di controllare esternamente le sessioni di comunicazione.
 
L'architettura di riferimento RingCentral opera sulla base di una topologia hub-and-spoke; tutto il traffico di segnalazione e media di un terminale attraversa il cloud di RingCentral, anche per la comunicazione tra partecipanti alla chiamata vicini presso uno stesso sito aziendale.
 
Lungo il percorso tra un terminale e il cloud di RingCentral, il traffico deve essere gestito in termini di qualità del servizio del percorso end-to-end. Ciò implica che su ogni collegamento deve essere disponibile una larghezza di banda sufficiente, che al traffico devono essere assegnate priorità appropriate laddove possibile, e i dispositivi terminali intermedi devono fornire prestazioni sufficienti. Tutto il traffico tra i punti terminali e il cloud RingCentral è crittografato, compresi i flussi multimediali di segnalazione, messaggistica, video e telefono, gli aggiornamenti di configurazione, le notifiche di stato di presenza e le sessioni API.
Architettura di riferimento per le comunicazioni unificate di RingCentral
La funzionalità illustrata nell'architettura di riferimento è etichettata come segue (i tipi di rete menzionati sono trattati nella sezione seguente):
  • Le funzionalità basate su cloud di RingCentral e tutti i dispositivi e i terminali soft-client forniti alle aziende sono illustrati in arancione o indicati con il logo dell'applicazione RingCentral, che in genere dovrebbe essere interpretato come un software dei terminali RingCentral.
  • Le funzionalità fornite dall'azienda sono generalmente indicate in blu.
  • Internet e la connettività privata sono etichettati con il tipo c
I servizi cloud RingCentral possono essere accessibili tramite uno o più dei seguenti tipi di componenti:
  • Firewall: supporta il filtraggio dei pacchetti in entrata e in uscita in base a indirizzi IP, numeri di porta e interfacce di rete che possono essere Ethernet, Wi-Fi, modem via cavo o di altro tipo.
  • Router: esegue il routing IP e l'inoltro dei pacchetti e può supportare altre funzioni come la gestione della larghezza di banda.
  • Switch Ethernet: supporta il frame switching e può incorporare funzionalità aggiuntive come VLAN, controllo delle porte di livello 2 e filtraggio dei frame, oltre a Power over Ethernet (PoE).
  • Punto di accesso rete Wi-Fi/mobile: consente ai terminali di connettersi a un'impresa, un ufficio domestico o una rete Wi-Fi pubblica o mobile.
  • Terminale:  dispositivo di comunicazione per l'utente finale, ad esempio telefono da tavolo, telefono da conferenza, telefono cordless, dispositivo di paging (altoparlante a soffitto o parete), dispositivo interfono e adattatore terminale analogico.
Le implementazioni delle reti aziendali e i terminali distribuiti dipendono in generale dal sito e possono includere le seguenti variabilità:
 
  • I siti possono collegarsi al cloud di RingCentral tramite Internet o connessioni di rete privata.
  • Per aumentare la disponibilità dei servizi cloud, è possibile implementare la ridondanza tramite connessioni Internet o di reti private aggiuntive. Le azioni di failover e failback tra le connessioni di rete possono essere eseguite in un ordine che massimizza la qualità del servizio di comunicazione e la continuità aziendale.
  • Una connessione di rete privata tra un sito aziendale e il cloud di RingCentral può essere realizzata utilizzando varie tecnologie, tra cui Ethernet point-to-point, LAN Ethernet private, MPLS, connessioni incrociate tra data center, SDN o trasferimento da una rete SD-WAN.
  • A seconda dello scopo aziendale, del tipo di organizzazione, delle considerazioni sulla sicurezza e del numero di utenti, potrebbero essere presenti diversi livelli di firewall, router IP e switch Ethernet. Ad esempio, può essere distribuita una gerarchia di switch per facilitare la connettività della rete di accesso e di distribuzione.
  • I dispositivi di rete possono essere implementati come dispositivi fisici dedicati o combinati in un unico dispositivo fisico. Nelle grandi distribuzioni aziendali avanzate, queste funzioni sono generalmente implementate come singoli dispositivi. Per ridurre i costi, nelle SMB e negli ambienti domestici, tali funzioni vengono spesso combinate in un minor numero di dispositivi. Un esempio di quest'ultimo caso è un modem all-in-one o un modem via cavo.
  • Più siti aziendali possono essere collegati in un'architettura WAN hub-and-spoke in modo che tutto il traffico attraversi una posizione aziendale centrale, che può essere un grande sito aziendale o un data center. L'hub centrale può fornire connettività pubblica o privata al cloud di RingCentral.
  • Tutti i siti aziendali privati e Internet devono avere accesso a un server DNS pubblico per risolvere i nomi di dominio del cloud RingCentral in indirizzi IP pubblici utilizzati dai terminali per raggiungere i servizi cloud.
  • A seconda delle esigenze dell'azienda e degli utenti, i siti possono distribuire una varietà di terminali, tra cui telefoni da tavolo, telefoni da conferenza, applicazioni desktop, integrazioni con browser web, applicazioni per dispositivi mobili e dispositivi RingCentral Rooms. Anche i cercapersone certificati e i sistemi interfono possono essere utilizzati come terminali.
  • I terminali possono essere collegati a un'infrastruttura LAN cablata (spesso uno switch Ethernet), a una rete Wi-Fi o a una rete mobile. L'accesso alla rete mobile può essere utilizzato dagli utenti negli spazi pubblici, all'interno dell'ambiente aziendale e da casa.
  • I terminali Wi-Fi e mobili includono telefoni, tablet, laptop e dispositivi portatili (utilizzati ad esempio nei negozi, nelle fabbriche o nei cantieri edili). Questi dispositivi sono forniti dall'azienda o possono essere dispositivi personali.
  • I terminali Wi-Fi o mobili possono spostarsi tra le reti aziendali e pubbliche senza interrompere le sessioni di comunicazione.
  • Per supportare la comunicazione Wi-Fi, è possibile distribuire uno o più punti di accesso. 
  • Le aziende possono riutilizzare i telefoni da tavolo e da conferenza VoIP esistenti con RingCentral, purché essi soddisfino i requisiti di compatibilità.
  • I televisori HDTV e le fotocamere da utilizzare con RingCentral Rooms possono essere forniti da RingCentral o acquistati dall'azienda.
  • I gateway PSTN o PBX (entrambi non illustrati) possono connettersi a controller di confine di sessione basati sul cloud di RingCentral. Per i gateway, ciò potrebbe essere necessario per soddisfarei requisiti delle normative locali in materia di telefonia (ad esempio in Cina e India). Per i PBX, ciò potrebbe essere necessario quando alcuni siti non sono ancora pronti per essere convertiti in una soluzione ottimizzata per RingCentral.

3. Tipi di rete

Le prossime sezioni forniscono una panoramica dei possibili tipi di rete che possono essere impiegati per realizzare l'architettura di riferimento per le comunicazioni unificate. Queste reti possono essere distribuite internamente all'impresa per collegarla al cloud di RingCentral tramite un fornitore di servizi di rete ad ampio raggio o in un data center, in uffici domestici o in spazi di rete pubblici. Vengono descritti solo i tipi di reti più utilizzati. La proprietà della maggior parte di queste reti e la configurazione dei loro componenti non rientrano nelle competenze di RingCentral. L'uso di queste reti deve soddisfare i requisiti di rete MVP.

3.1 Reti wide-area e local-area

Le reti wide-area (WAN) coprono una vasta area geografica e possono essere pubbliche o private. Le reti local-area (LAN) possono essere implementate all'interno dell'azienda, a casa o in spazi pubblici. La designazione WAN/LAN indica l'estensione geografica della rete e non specifica la tecnologia di implementazione.
 
La rete Internet pubblica è una WAN utilizzata dalla maggior parte delle imprese per connettersi ai servizi di comunicazione unificata di RingCentral. In alternativa, le imprese possono utilizzare reti wide-area private per connettere un sito aziendale o un data center al cloud di RingCentral tramite CloudConnect (Sezione 3.4).
 
Esistono molte tecnologie per implementare le WAN, tra cui Internet, la linea privata virtuale Ethernet, MPLS, le reti mobili 4G/5G, SDN e SD-WAN (vedi le prossime sezioni per la descrizione di alcune di queste tecnologie). In linea di principio, ogni tecnologia può essere utilizzata per connettersi al cloud di RingCentral.
 
Le reti LAN si sono in gran parte standardizzate sulle tecnologie di rete Ethernet e Wi-Fi.

Ogni tipo di tecnologia di rete ha il suo modo di supportare la qualità del servizio. Per garantire il rispetto delle Linee guida sulla qualità del servizio, è necessario che:
  • Ogni segmento di rete WAN attraversato abbia una larghezza di banda e una qualità sufficiente.
  • La corretta mappatura dei tag di prioritizzazione del traffico venga eseguita tra reti di tipo diverso.

3.2 Reti software-defined

Le reti software-defined (SDN) offrono la possibilità di stabilire connessioni private tra siti aziendali e servizi cloud attraverso Internet in un lasso di tempo molto breve rispetto alle tipiche connessioni degli operatori. Di solito si tratta di connessioni WAN ma possono anche essere connessioni interne al data center. Le SDN facilitano la gestione della connessione virtuale controllata dal web e il controllo centralizzato della sicurezza, e talvolta includono anche controlli a livello di QoS. 
 
Le SDN in genere sfruttano la tecnologia VLAN Ethernet per supportare la creazione di connessioni virtuali su una rete WAN. Le connessioni virtuali vengono utilizzate per interconnettere i data center e per fornire connettività tra i siti aziendali e i fornitori di servizi cloud.
 
Le SDN possono essere utilizzate insieme a RingCentral CloudConnect.

3.3 WAN software-defined

A differenza della SDN, la rete wide-area software-defined (SD-WAN) è una tecnologia di rete sovrapposta costruita su un' infrastruttura di rete già esistente (in genere Internet). Ha caratteristiche simili a quelle della SDN poiché sfrutta il controllo centralizzato delle connessioni di rete virtuali. Inoltre, una SD-WAN consente il reindirizzamento dinamico del traffico per selezionare la connessione di qualità più elevata.

RingCentral si avvale di un gruppo selezionato di partner per la connettività SD-WAN. Le SD-WAN possono essere utilizzate insieme a RingCentral CloudConnect.

3.4 Reti Wi-Fi 

Le reti Wi-Fi sono reti local-area molto utilizzate poiché forniscono agli utenti un grado di mobilità molto più elevato rispetto alla connettività alle reti di comunicazione cablate. Le reti Wi-Fi possono essere utilizzate all'interno di un'azienda, a casa o in uno spazio pubblico.
 
Le prestazioni di rete realizzabili tramite una rete Wi-Fi dipendono da molti fattori. Tra i principali sono inclusi:
  • Funzionalità, impostazioni e posizione fisica dei punti di accesso (AP) Wi-Fi.
  • La posizione degli utenti rispetto agli AP.
  • Il numero di utenti che si connettono a un AP.
  • Condizioni ambientali quali la posizione, l'aggiunta e lo spostamento di oggetti e arredi.
Questi fattori possono contribuire a ridurre la qualità rispetto alle implementazioni di reti cablate.
 
I terminali soft come i softphone desktop, le applicazioni di telefonia mobile e le applicazioni video possono essere utilizzati sulle reti Wi-Fi a condizione che:
  • La rete cablata soddisfi i requisiti di rete MVP.
  • La rete cablata più la sezione Wi-Fi collegata alla rete cablata soddisfi anche i requisiti del percorso end-to-end per la qualità del servizio.
  • La banda 5 GHz venga utilizzata al posto della banda 2,4 Hz poiché la prima offre una maggiore larghezza di banda e meno interferenze da altre apparecchiature a causa di canali non sovrapposti.

3.5 Reti mobili 3G, 4G e 5G

Le reti mobili sono reti wide-area che possono essere utilizzate con l'app mobile RingCentral MVP installata sui telefoni. Le prestazioni dei terminali sono influenzate in modo simile alle reti Wi-Fi, ma in più dalle condizioni atmosferiche. Le cattive condizioni meteorologiche e la distanza dalle torri mobili hanno un effetto negativo sulle condizioni della rete.
 
La tecnologia mobile si è evoluta dalla sola voce ai servizi voce e dati. I servizi dati, noti come 3G, 4G e 5G, sono migliorati nel tempo. La principale differenza tra queste generazioni è il miglioramento delle prestazioni di rete rispetto alla tecnologia precedente.
 
Le reti 3G possono risultare inadatte, le 4G soddisfacenti e le 5G più idonee. Fintanto che il segnale mobile soddisfa in modo affidabile i requisiti di rete MVP può essere utilizzata una delle tecnologie utilizzate nella rete mobile.

3.6 Reti satellitari

Le reti satellitari sono reti wide-area. Tradizionalmente, le reti satellitari dovrebbero essere utilizzate come ultima risorsa. I vecchi fornitori di servizi Internet via satellite non potevano fornire una larghezza di banda elevata e una bassa latenza per supportare il VoIP. Le loro reti registravano ritardi di andata e ritorno molto lunghi e scarse velocità di connessione, per cui non rappresentavano un'alternativa adeguata ad altre reti. 

La nuova generazione di reti satellitari a bassa orbita può fornire accesso a Internet via satellite in aree rurali difficili da raggiungere o regioni con connessioni tradizionali lente come l'ADSL. A causa della bassa distanza orbitale dalle stazioni base, può soddisfare i requisiti di ritardo e latenza per RingCentral MVP. L'ostacolo principale consiste nell'eliminare i brevi periodi di assenza di connettività che possono variare da pochi secondi a pochi minuti (nel corso di 24 ore). Con il tempo, le interruzioni diminuiscono con l'aumento del numero di satelliti.

3.7 Reti SMB/SoHo

Piccole-medie imprese e piccoli uffici: le reti Home Office (SMB/SoHo) possono essere considerate reti Local-Area. Sono tipicamente connesse a un provider di cavi o a una rete ISP Digital Subscriber Line (DSL). Queste reti locali possono essere dotate di apparecchiature di qualità inferiore (come i modem all-in-one) rispetto alle reti aziendali. Spesso, su tali reti gli utenti usano anche il Wi-Fi. La combinazione di questi fattori rende più impegnativa la gestione dei problemi di percorso end-to-end tra i terminali e i servizi di comunicazione cloud. Tuttavia, per massimizzare la qualità della comunicazione sperimentata dagli utenti, si raccomanda di implementare dispositivi di rete di alta qualità e una connettività ISP affidabile. È preferibile una connessione ISP di qualità aziendale.
 
Se un modem fornito dall'ISP viene usato con un router separato, il modem dovrebbe essere configurato in modalità bridge (anche detto passthru) e il router dovrebbe essere idealmente configurato secondo i requisiti della rete MVP.

3.8 VLAN Ethernet

La tecnologia Ethernet è utilizzata nelle reti LAN e WAN. Le reti moderne supportano le LAN Ethernet virtuali (VLAN) per supportare la creazione amministrativa di più reti virtuali su una rete fisica LAN/WAN.
 
A seconda dei tipi di terminali, le VLAN possono essere utilizzate come segue nelle reti aziendali:
  • Telefoni da tavolo e vivavoce IP: se le VLAN sono supportate dagli switch di rete, si raccomanda di definire una VLAN specifica per i telefoni da tavolo e i vivavoce IP. Ciò manterrà il traffico VoIP di questi tipi di terminali logicamente separato dal traffico dati e ridurrà la dimensione dei domini broadcast. La gestione di questi terminali è più semplice perché i loro indirizzi IP sono specifici per VLAN.
  • Soft-client: i computer che utilizzano soft-client eseguono in genere anche altre applicazioni. Per questo motivo, il computer è normalmente connesso alla VLAN predefinita, il che significa  che il traffico VoIP e video per i soft-client non risiede su una VLAN dedicata.
  • Sale videoconferenza : RingCentral Video Rooms richiede che il display e il controller siano sulla stessa rete.
Per le implementazioni delle VLAN aziendali dovrebbero essere osservate le seguenti raccomandazioni:
  • La soluzione per telefoni fissi VoIP deve essere messa su una VLAN e una subnet diversa da quella di una soluzione VoIP legacy già distribuita. In caso contrario, l'instradamento di rete della soluzione VoIP esistente potrebbe impedire ai telefoni VoIP di raggiungere i servizi basati su cloud.
  • Linee guida per il funzionamento dei telefoni Polycom/Poly su VLAN.
La tecnologia VLAN Ethernet è utilizzata anche nelle reti SDN WAN.

4. Metodi di connessione di rete

Le prossime sezioni descrivono i metodi di connessione di rete che possono essere impiegati per realizzare l'architettura di riferimento per le comunicazioni unificate.

4.1 CloudConnect

RingCentral CloudConnect fornisce punti di connessione nei data center globali per le imprese al fine di stabilire una connettività di rete privata tra uno o più siti aziendali e il cloud delle comunicazioni unificate di RingCentral. L'interfaccia di rete tra la WAN e il punto di peering RingCentral CloudConnect deve soddisfare i requisiti del protocollo fisico e di peering di RingCentral. A seconda dell'opzione CloudConnect, la rete wide-area di un'impresa/operatore può essere estesa a uno o più data center RingCentral all'interno di una regione cloud. RingCentral si avvale di un gruppo selezionato di partner CloudConnect.
Tabella 1 - Opzioni CloudConnect

Opzione CloudConnect

Architettura

Simplex + OTT

Un singolo circuito dalla WAN operatore/impresa o da un sito aziendale a un data center di RingCentral, con backup OTT

Georedundant + OTT

Più di un circuito dalla WAN operatore/azienda o da un sito aziendale a uno o più data center di RingCentral, con backup OTT opzionale

4.2 Punti di scambio Internet

Il cloud di RingCentral è globalmente connesso a più punti di scambio Internet (IXP). Gli IXP sono nodi in cui i fornitori di servizi Internet (ISP) e le imprese possono connettere le proprie reti e scambiare traffico IP. 
 
Il peering diretto può essere stabilito tra il cloud di RingCentral tramite un IXP e il provider ISP di un cliente o direttamente alla rete del cliente per ottimizzare l'instradamento del traffico e la qualità del servizio.
© 1999-2022 RingCentral, Inc. Tutti i diritti riservati.
Close X
Thanks!
We've sent you a link, please check your phone!
Please allow a full minute between phone number submissions.
There was an issue with SMS sending. Please try again. If the issue persists, please contact support.